Obiettivo clima: iChange

Il clima sta cambiando: realtà o fantasia?

 

Ogni giorno sentiamo notizie riguardanti il riscaldamento globale, la fusione dei ghiacciai e l’innalzamento del livello dei mari, ma sappiamo veramente di cosa stiamo parlando?

I problemi legati ai cambiamenti climatici stanno diventando sempre più concreti e tangibili, l’estremizzazione del clima in alcuni paesi, Italia compresa, sta spostando degli importanti equilibri ecologici ed economici.

Giuliacci

L’evento: il cambiamento climatico spiegato da Andrea Giuliacci

 

Obiettivo clima: iChange” è un evento nato dalla collaborazione della multinazionale Engie con il Distretto Bicocca, volto a formare ed informare i partecipanti sul “caldo” argomento dei cambiamenti climatici, attraverso un questionario strutturato in tre parti: la prima sotto forma di indagine, al fine di valutare le effettive conoscenze riguardo al tema, la seconda riguardo al settore mobilità, ed infine la terza, riguardo alla conoscenza delle normative sul riscaldamento domestico e sulle abitudini personali.

Grazie alla presenza di Andrea Giuliacci, noto meteorologo, esperto di fisica dell’atmosfera e docente della medesima materia alla facoltà di Scienze e Tecnologie per l’Ambiente ed il Territorio, le risposte dei partecipanti al questionario sono state commentate ed i numerosi dubbi risolti.

Il tema dei cambiamenti climatici è stato così affrontato: cause, conseguenze, panorami passati e futuri, tutti argomenti un po’ oscuri e confusi per persone non del settore, ma comunque magistralmente trattati dal Professor Giuliacci in modo chiaro ma non per questo superficiale.

Tutto questo solo nella prima parte, infatti iChange è stato strutturato in due incontri, il secondo dei quali ha goduto della presenza dell’assessore comunale all’Ambiente e alla Mobilità Marco Granelli, e del direttore Generale Vicario Ambiente e Clima di Regione Lombardia Luca Marchesi.

Giuliacci e Teruzzi

Call for Ideas: le proposte degli studenti agli Assessori

 

Attraverso una “Call for Ideas”, lanciata dal Professor Giuliacci al termine del primo incontro, gli studenti hanno inviato tramite mail le proprie idee e proposte riguardanti il tema trattato, aprendo così una finestra di confronto con le istituzioni nel secondo evento.

Le domande e le proposte degli studenti sono state raccolte, divise per tematiche, e poste direttamente all’assessore Granelli e al Direttore Marchesi dal brillante moderatore Marco Grasso, docente di Geografia Politica.

L’evento ha messo in luce molti progetti interessanti ed innovativi che da qui a poco nasceranno sul territorio, progetti nel cui cuore batte il desiderio e l’impegno di lottare contro i cambiamenti climatici.

Uno degli spunti di riflessione centrali portato avanti dagli studenti e dal professor Giuliacci stesso riguarda l’inserimento nella formazione primaria dell’educazione ambientale, con l’obiettivo di instaurare, sin da subito, comportamenti virtuosi nei confronti del pianeta.

L’evento si chiude con un “arrivederci”, infatti gli organizzatori e le istituzioni hanno dichiarato la volontà di non lasciare cadere nel “dimenticatoio” le proposte e le osservazioni fatte, per cui verrà organizzata una terza parte dell’evento tra circa otto mesi.

 

Articolo a cura di Mattia Teruzzi

 

Giuliacci e Teruzzi