Excel for dummies, evento iBicocca, Francesco Ingrassia

iTool: Excel for dummies

Il mondo del lavoro sta diventando sempre più tecnologico e avere una conoscenza tecnologica di base è un requisito necessario e fondamentale per essere appetibili dal punto di vista professionale. Tale conoscenza serve in qualsiasi settore perché tutti hanno necessità di un “foglio di calcolo” per tenere traccia dei costi, dei pagamenti, dei progetti oppure dei dati più importanti. Il suo utilizzo è addirittura molto comune nella vita personale: quante volte ci capita di tenere traccia delle nostre spese e dei nostri pagamenti? Quante volte creiamo una tabella oppure un grafico? Spessissimo. E cosa utilizziamo? Excel!

Excel: uno strumento che semplifica il lavoro

 

Excel non è altro che uno dei servizi inclusi nel pacchetto Office ed è estremamente potente perché si possono fare semplici operazioni come addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni, ma si possono anche creare tabelle, costruire grafici, programmare funzioni e tanto altro. Non è necessario essere degli “esperti” di Excel, anzi, sarebbe sufficiente essere in grado di utilizzarlo in maniera appropriata, perché oggi è diventata una discriminante fondamentale nel processo di selezione nel mondo del lavoro e permette di avere un vantaggio competitivo rispetto agli altri candidati.

Francesco Ingrassia, l’ospite che ci ha fatto scoprire la piattaforma “verde” di Microsoft, è stato uno studente dell’Università Bicocca e membro di iBicocca. In seguito ha deciso di completare la sua carriera accademica con un Master che gli ha permesso di consolidare quelle conoscenze di cui sentiva la necessità prima di affacciarsi al mondo del lavoro. Durante il suo primo colloquio ha potuto toccare con mano l’importanza di Excel perché le sue conoscenze gli hanno permesso di essere selezionato come miglior candidato per la posizione ricercata in 3M.

Excel for dummies, Francesco Ingrassia, iBicocca

Un software per principianti e professionisti

 

Quindi, da dove iniziare?

Si potrebbe suddividere la conoscenza di Excel in tre macro livelli: base, medio e avanzato.

Per avere una conoscenza di base si possono iniziare a fare semplici operazioni tra celle, imparare ad utilizzare le funzioni preimpostate come media, punto massimo e punto minimo. Non appena si padroneggiano questi temi si possono imparare i “trucchi” per risparmiare tempo come l’utilizzo del dollaro, il trascinamento di righe e colonne affinché avvenga la stessa cosa ripetuta oppure si applichi la stessa formula. Una volta apprese anche queste funzionalità è necessario imparare a disegnare tabelle e grafici, che sono molto semplici da creare grazie all’interfaccia elementare di Excel.

Per potersi definire degli utenti di Excel con un medio grado di esperienza è necessario poi saper utilizzare funzioni più complesse, tabelle pivot (utilissime per raggruppare dati e molto utilizzate in azienda), il cercavert (funzionalità fondamentale per estrarre dati da tabelle molto grandi e complesse) e la regressione lineare/funzione CAGR (molto utile per fare delle previsioni).

Arrivati a questo punto si può dire di conoscere e padroneggiare Excel per avere un valore aggiunto da spendere sin dal primo momento nel mondo lavorativo… e buon lavoro!

 

Articolo a cura di Edoardo Lanzetti