iExample: Miscusi con Alberto Cartasegna

Alberto Cartasegna ci porta nel mondo della ristorazione con Miscusi, startup che dopo solo un anno dalla sua nascita è riuscita a creare un brand dalla forte identità italiana e che ora guarda con grande fiducia al mercato internazionale.

Alberto ci racconta cosa l’ha portato in questa realtà, a partire dalla sua vita di studente nelle aule dell’Università Bicocca fino a quelle della Bocconi e della Kelly School of Business. Il suo sogno di fare startup inizia però a concretizzarsi solo dopo l’esperienza oltreoceano. Infatti, durante un internship in BCG a Berlino, conosce due ragazzi che condividevano il suo stesso sogno. Così nasce Helplings, una startup che rivoluziona il mondo delle pulizie permettendo agli utenti di trovare degli addetti alle pulizie qualificati con pagamenti notificati e non a nero. Il successo è immediato, in poco tempo il servizio è attivo in 150 città e 8 paesi, Alberto si occupa dello sviluppo in Italia, ma non si accontenta, la voglia di creare lo riporta alle sue radici, in Italia.

Qui fonda Miscusi con Filippo Mottolese. Il concept è semplice quanto brillante. Inizia tutto da un alimento simbolo della cultura italiana: la pasta. Attraverso l’utilizzo di metodi artigianali, ingredienti di qualità italiana certificata e un prezzo alla portata di tutti, questi giovani imprenditori sono riusciti a creare un marchio italiano solido. Miscusi ha dato una ventata di aria fresca alla ristorazione, dando vita ad un ‘’Mc Donald’’ della pasta, senza però tradire lo spirito italiano: i loro piatti sono infatti confezionati nel pastificio interno al locale utilizzando grano biologico di Altamura macinato al momento e lasciando la fantasia al cliente per la creazione del proprio piatto, che può essere consumato in un locale moderno ma allo stesso tempo dal sapore di casa che si sente in famiglia.

Con questi ingredienti e grazie a un team efficiente, questi due giovani startupper sono riusciti nel loro intento. Nonostante ciò Alberto Cartasegna ribadisce che non si fermerà qui e che continuerà a creare nuove realtà e che quello che conta veramente è che, se si ha un’idea valida, bisogna assolutamente realizzarla.

Autore: Mattia De Giorgi