iExample: Mapadore, l’intelligenza artificiale nella sales strategy

Mapadore è la startup con sede a Milano e a Londra che offre una soluzione SaaS (software as a service) pensata per tutti gli agenti di commercio e gli operatori che compiono le loro attività professionali in mobilità.

Nuvolab, il venture accelerator fondato da Francesco Inguscio, è entrato ufficialmente meno di un anno fa per supportare la crescita di Mapadore attraverso nuovi capitali e il sostegno alla crescita commerciale e all’internazionalizzazione.

Recentemente è stata nominata come “Cool Vendors in CRM Sales 2018”, tra le 3 migliori applicazioni a livello mondiale che utilizzano l’intelligenza artificiale per incrementare le vendite.

Dal 2017 il progetto sfrutta l’ecosistema di Salesforce, il CRM numero uno al mondo per innovare i processi commerciali delle aziende.

Per vendere a un cliente bisogna avere possibili prospect, cioè attività che servono per alimentare le probabilità nel funnel. Ogni passaggio può essere manuale o automatico.

Lo scopo pratico è semplificare la vita del commerciale (settore vendite) aiutandoli ad utilizzare meglio il tempo lavorato.

Un’interfaccia semplice suggerisce cosa può fare il venditore, mentre in automatico calcola le statistiche.

Normalmente si è abituati ad un approccio dove si inseriscono informazioni, mentre ora è la semplicità che dà in cambio l’informazione.

Quali sono in sintesi i servizi che offre?

  • monitorare il territorio;
  • consigliare quanti venditori servono per ottimizzare il lavoro e quindi gli appuntamenti;
  • decidere la priorità di un cliente;
  • geolocalizzazione dei clienti;
  • profile matching, il venditore più appropriato a seconda del cliente;
  • smart planner, ottimizzazione tempo-spazio della propria azienda.

 

La particolarità di Mapadore non è il machine learning in sé. Mapadore è un vero e proprio digital assistant.

 

Articolo a cura di Arianna Goldoni