iExample: supporto alla formazione online con Edulai

Come sfruttare le tecnologie moderne per rendere più efficace la formazione a distanza?

Incontriamo Lucilla Crosta, Co-founder e CEO di Smarthink, startup che fornisce consulenza nel settore EdTech e attiva nell’ambito della formazione online. Smarthink fa parte del programma di incubazione StartEd della New York University Steinhardt School e dell’associazione Educause per lo sviluppo dell’educazione superiore sfruttando tecnologie innovative.

Negli ultimi anni il settore dell’education ha subito profondi cambiamenti, attraversando diverse generazioni di modi di formazione a distanza: si iniziò con la formazione per corrispondenza, passando successivamente alla possibilità di scaricare risorse pubblicate dal docente sulla rete e arrivando più tardi a piattaforme online che permettono la collaborazione e comunicazione tra gli studenti stessi, aggiungendo quindi una dimensione sociale alla formazione online. Quest’ultimi diventano creatori di contenuti a loro volta, implicandosi attivamente nel processo di apprendimento.

Nuovi scenari sono inoltre rappresentati dalla virtual e dalla augmented reality, che permettono di inserirsi completamente o parzialmente in un ambiente interattivo in cui si possono visualizzare strutture complesse come rappresentazioni di molecole, di opere ingegneristiche e del corpo umano. In questo modo l’apprendimento viene potenziato e reso più efficace dalla manipolazione di ologrammi che ricostruiscono l’oggetto di studio.

L’avvento di intelligenza artificiale ha invece introdotto la possibilità di ottenere un percorso formativo personalizzato, monitorando il comportamento del singolo studente e gli obiettivi che raggiunge. In questo settore si inserisce Edulai, software di Smarthink in fase di sviluppo, che permette di mappare il livello di diverse competenze inserendosi nelle piattaforme universitarie di e-learning. Lo studente può ricevere feedback su aree relative alle soft skills più richieste nel mercato del lavoro, ad esempio pensiero critico e comunicazione, per migliorarle con l’ausilio di materiale selezionato online. Queste competenze verranno successivamente certificate tramite gli open badge, uno strumento credibile e imparziale adottato da aziende e altri enti, come iBicocca stessa, e potranno essere spese nel mondo del lavoro.

 

 

Articolo a cura di Lorenzo Stevenazzi